Personale della scuola

Istituti religiosi, esenzione di Ici e Imu solo se l’importo della retta è minimo

di Andrea Alberto Moramarco

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Per godere della esenzione dell'Ici prima e dell'Imu poi, l'istituto scolastico religioso deve dimostrare, anno per anno, che l'attività, oltre a rientrare in quelle per le quali è previsto il beneficio, sia svolta in concreto con modalità non commerciali. La principale prova riguarda l'importo della retta, che deve essere minimo, o comunque inferiore ai prezzi di mercato. Ad affermarlo è la Cassazione con l'ordinanza 28578/2020. Il caso ...


Quotidiano della Scuola

Scuola24 è il nuovo sistema informativo multimediale riservato a Docenti e Dirigenti scolastici, personale delle Università, Enti di Ricerca ed Istituzioni.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?