Famiglie e studenti

Corsi di lingua e certificazioni:  si moltiplica l’offerta su web

di Francesca Barbieri

Isolamenti, quarantene, chiusure di intere classi o di intere scuole. Nel pieno della seconda ondata di contagi da Covid la didattica a distanza è diventata l’ancora di salvezza per portare avanti i programmi scolastici. Anche per gli insegnamenti di lingue, e per tutti quei corsi di preparazione a una certificazione linguistica che molte scuole secondarie superiori hanno trasferito dalle aule fisiche a quelle virtuali.

Strumenti digitali

Per ragazzi e insegnanti sono disponibili diversi strumenti digitali per l’apprendimento delle lingue a distanza dirette agli studenti di ogni età. Fluency Matters, ad esempio, fornisce corsi elettronici che includono e-book, audiolibri, quiz e attività, TeachVid: consente di creare contenuti per lo studio delle lingue con attività interattive di ricostruzione del testo e quiz. Quill propone attività di scrittura e grammatica gratuite e include lezioni per i docenti.

Guardando alle iniziative raccolte da “Solidarietà Digitale” promossa dal ministero per l’Innovazione, Interlingua Formazione offre webinar gratuiti, corsi di lingue e lezioni in videoconferenza in inglese: le attività accessibili previa iscrizione sono condotte online da formatori e coach madrelingua. Helbling english, invece, mette a disposizione gratuitamente materiali audio e video, pronti all’uso, da scaricare o fruire online, e schede per attività didattiche sulle quali costruire lezioni a distanza.

Istituti privati in campo

Tra i vari istituti privati British Council ha trasferito tutte le classi in modalità virtuale. «La seconda ondata di Covid – spiegano dall’istituto - ci ha trovato più preparati. Ora possiamo assicurare ai nostri studenti, alle loro famiglie ma anche agli iscritti adulti, una continuità di servizio nel pieno rispetto di alti standard qualitativi». Sulla piattaforma web è stato attivato il Parent Center (spazio genitori), una sezione riservata alle famiglie degli studenti più giovani. «Qui i genitori - spiegano da British Council - possono trovare tutto quello che hanno bisogno di sapere sui corsi di inglese dei loro figli, dalla parte amministrativa, alla nostra metodologia di insegnamento, a tutte le risorse gratuite e disponibili online per integrare l’apprendimento». Già durante la prima ondata di Coronavirus è stata lanciata l’iniziativa «Studio a casa con il British Council» che offre una panoramica delle moltissime app e i link gratuiti attraverso cui migliorare tutte le abilità linguistiche.

«Abbiamo messo a disposizione anche risorse online gratuite per prepararsi ad affrontare le certificazioni (Cambridge e Ielts) - spiegano da British Council - e periodicamente proponiamo, attraverso newsletter dedicate e i nostri social, dei Mooc cioè corsi online gratuiti che vanno oltre la linguistica e che insegnano ad affrontare diverse situazioni pratiche».

Cambridge Assessment English e Cambridge University Press organizzano invece seminari e corsi di formazione per i docenti, volti a migliorare le loro abilità ma anche a insegnare nuove tecniche per affrontare al meglio il cambio della didattica da frontale a distanza. Corsi e seminari che puntano anche a creare occasioni di confronto con altri professionisti del settore provenienti da tutto il mondo. «Sul fronte esami – fanno sapere da Cambridge English -, per chi avesse bisogno di certificare il proprio livello di inglese, offriamo anche Linguaskill un esame di lingua che si svolge online e che fornisce risultati accurati entro 48 ore».

Lezioni di tedesco a distanza

Al Goethe-Institut di Milano il Covid ha accelerato lo sviluppo di formati digitali per i corsi di tedesco, eventi culturali, formazione e aggiornamento per i docenti, biblioteca online. «Ora offriamo corsi di gruppo online da Milano - sottolineano dall’istituto - un mix di studio autonomo supervisionato con incontri settimanali online con l’insegnante. Per i docenti di tedesco organizziamo seminari online per gli alunni che imparano il tedesco a scuola stiamo creando giochi didattici digitali interattivi».

Non mancano infine film, incontri di dibattito, eventi in streaming e l’accesso a molte manifestazioni artistiche e culturali digitali dalla Germania».


© RIPRODUZIONE RISERVATA