Famiglie e studenti

Dai 25mila insegnanti di sostegno in più ai fondi per il trasporto scolastico: ecco la manovra 2021 per la scuola

di Eugenio Bruno

S
2
4Contenuto esclusivo S24

La manovra 2021 porta in dote 25mila docenti di sostegno in più. Ma solo 5mila di questi prenderanno servizio l’anno prossimo; gli altri saranno spalmati sul 2022/23 e 2023/24. nel menù degli interventi contenuti nella legge di bilancio licenziata lunedì sera e attesa in parlamento nei prossimi giorni, sempre alla voce scuola, trovano spazio anche i fondi per animatori digitali, informatizzazione del ministero e trasporto scolastico.

Più prof di sostegno
Per l’assunzione di prof di sostegno aggiuntivi la bozza di Ddl stanzia 62,76 milioni nell'anno 2021, 321,34 nel 2022, 699,43 nel 2023, 916,36 milioni per ciascuno degli anni 2024 e 2025, 924,03 nell’anno 2026, 956,28 milioni nell’anno 2027. Per poi superare il miliardo sia nel 2028 che nel 2029. Risorse con cui sarà possibile aggiungere 5.000 posti sostegno a decorrere dall' anno scolastico 2021/2022, 11.000 a decorrere dal 2022/2023 e 9.000 posti dal 2023/2024 in poi.

Arricchimento offerta formativa
Un’altra disposizione incrementa di 117,8 milioni di euro nell’anno 2021, di 106,9 milioni di euro nell'anno 2023, di 7,3 milioni di euro per ciascuno degli anni 2024 e 2025 e di 3,4 milioni per l'anno 2026 le risorse del Fondo per l’arricchimento e l’ampliamento dell’offerta formativa e per gli interventi perequativi anche al fine di ridurre le diseguaglianze e di favorire l'ottimale fruizione del diritto all’istruzione, anche per i privi di mezzi.

Animatori digitali
Altri due incrementi in agenda a partire dall’anno prossimo. Da un lato, la legge di bilancio aumenta di 8 milioni le risorse del Fondo per il funzionamento delle istituzioni scolastiche al fine di potenziare le azioni per l'innovazione didattica e digitale nelle scuole attraverso le azioni di coinvolgimento degli animatori digitali in ciascuna istituzione scolastica. Dall’altro, incrementa l’autorizzazione di spesa finalizzata a realizzare un sistema informativo integrato per il supporto alle decisioni nel settore dell’istruzione scolastica, per la raccolta, la , la sistematizzazione e l'analisi multidimensionale dei relativi dati, per la previsione di lungo periodo della spesa per il personale scolastico, nonché per il supporto alla gestione giuridica ed economica del predetto personale anche attraverso le tecnologie dell'intelligenza artificiale e per la didattica a distanza.

Edilizia scolastica
Diversi intetrventi anche in materia di edilizia scolastica. In primo luogo, viene prorogato al 31 dicembre 2021 il termine per l'utilizzo dei poteri commissariali da parte di sindaci e presidenti delle province per la realizzazione degli interventi di edilizia scolastica, così come previsti dall'articolo 7-ter del decreto 22/2020. Al tempo stesso viene attribuita agli enti locali la possibilità di variare, con l'approvazione del progetto di fattibilità tecnico-economica dell'intervento di edilizia scolastica in consiglio comunale, lo strumento urbanistico vigente in deroga alle disposizioni nazionali e regionali vigenti.

Scuolabus
Per evitare i disservizi sul trasporto scolastico che hanno funestato questo inizio d’anno il Ddl istituisce poi uno specifico fondo con una dotazione di 150 milioni di euro per l'anno 2021 nello stato di previsione del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti da destinare al trasporto scolastico per l’attuazione delle misure anti-contaggio individuate dalla COnferenza Stato-regioni del 31 agosto scorso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA