Personale della scuola

Concorso straordinario, altolà al prof di religione

di Pietro Alessio Palumbo

S
2
4Contenuto esclusivo S24

È legittima la procedura concorsuale straordinaria che non prevede l'insegnamento della religione cattolica tra i requisiti utili per l'immissione in ruolo di personale docente. Lo svolgimento dell'insegnamento di religione cattolica costituisce un'attività differente rispetto a quella consistente nello svolgimento di altra attività di insegnamento. A ben vedere ha chiarito il Tar del Lazio con la recente sentenza 10842 del 23 ottobre scorso, il rapporto tra insegnante cosiddetto curriculare e insegnante di religione cattolica, pur equiparato nei diritti e nella ...


Quotidiano della Scuola

Scuola24 è il nuovo sistema informativo multimediale riservato a Docenti e Dirigenti scolastici, personale delle Università, Enti di Ricerca ed Istituzioni.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?