Famiglie e studenti

Rai-Istruzione: offerta sempre più ricca per poter imparare anche attraverso la tv

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

La tv come una grande aula, al servizio di studentesse e studenti, docenti, famiglie: Rai, interpretando appieno la sua mission di servizio pubblico, e ministero dell'Istruzione confermano la propria collaborazione, con una programmazione dedicata e un'offerta sempre più ricca di prodotti pensati per il mondo scuola e realizzati sui canali tv di Rai Scuola, Rai Storia, Rai 3 e - per l'offerta di Rai Ragazzi - su Rai Gulp e Rai YoYo , ma anche sul portale di Rai Cultura e su RaiPlay.

L'alleanza Rai-Istruzione è stata rilanciata durante il periodo di chiusura delle scuole e di sospensione delle attività in presenza per supportare la didattica a distanza. E prosegue nell'ottica di continuare a fornire contenuti di qualità al mondo dell'Istruzione.

Rai Cultura propone alcuni programmi in convenzione con il Ministero dell'Istruzione come “#maestri” “#raistoriaperglistudenti”, “La scuola in tivù”, “La scuola in tivù - Istruzione degli adulti”, e una proposta per il mondo web e social: “Scuola News”, per il portale web proprio di Rai Cultura. Il 26 ottobre prende il via la nuova edizione di “#maestri”: 44 puntate condotte da Edoardo Camurri, in onda alle 15.20 su Rai3 e in replica alle 18.30 su Rai Storia. In tutto 88 lezioni - 2 per ogni puntata - con il contributo di personalità di rilievo del mondo della cultura, della ricerca, della società e “#maestri” d'eccezione.

Dal lunedì al venerdì, dalle 15.00, Rai Storia offre due ore di “ripasso” di storia italiana e non solo nello spazio “#raistoriaperglistudenti”, anche su RaiPlay e con approfondimenti al sito di Rai Cultura.

“La scuola in Tivù” su Rai Scuola, fino al 18 dicembre: 132 nuove lezioni (tutte disponibili anche su RaiPlay e sui portali di Rai Scuola e Rai Cultura), ognuna composta da 3 unità didattiche, disponibili singolarmente sui portali di Rai Scuola e Rai Cultura. Puntate realizzate con la collaborazione e la presenza in video di docenti che ogni giorno sono in classe, conoscono gli studenti e le loro necessità. In palinsesto, dal lunedì al venerdì, quattro lezioni al mattino, con replica nel pomeriggio, all'interno di fasce di programmazione suddivise per ambiti disciplinari.

Alle 8.30- 13.30 -18.00 in onda lo spazio dedicato alle lingue straniere che, si arricchisce anche dell'insegnamento dell'arabo (oltre a inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo, cinese).

Alle 9.30 e 14.30 lezioni di ambito scientifico (matematica, scienze della terra, fisica, biologia e informatica).

Alle 10.30 e 15.30 le lezioni di italiano, latino e greco, storia, geografia, filosofia e scienze umane.

Spazio all'arte, alla musica, all'educazione motoria, al cinema e allo spettacolo: alle 12 e alle 17.30. In questa fascia oraria, ogni lunedì, sarà a disposizione un percorso didattico dedicato al nuovo insegnamento dell'Educazione civica. In cattedra, tra i docenti, ci saranno anche giudici della Corte Costituzionale, la Polizia postale, esperti di legalità della Fondazione Falcone, esperti nel campo dell'arte e dell'ambiente.

Prosegue, “La Scuola in tivù. Istruzione degli adulti” dedicata agli iscritti ai Centri Provinciali per l'Istruzione degli Adulti: 30 lezioni in onda dal lunedì al venerdì alle 17 e alle 20.30 su Rai Scuola, RaiPlay e i portali di Rai Cultura.

Rai Scuola, infine, offre sul portale - ogni martedì mattina - “Scuola@news”. A condurla il professor Gino Roncaglia, dell'Università Roma Tre, che ospita dirigenti scolastici, insegnanti ed esperti, presenta le esperienze più interessanti e offre indicazioni per la didattica in presenza e per la didattica digitale integrata.

Attenzione anche alle alunne e agli alunni della primaria e della secondaria di primo grado. Inglese, Arte, Musica, Educazione civica, Scienza sono alcune “materie” da sempre presenti nei palinsesti di Rai Ragazzi. Rai Yoyo e Rai Gulp, oltre alla piattaforma RaiPlay e all'App RaiPlay Yoyo, presentano un'offerta arricchita di programmi in cui la componente formativa va di pari passo con il divertimento.

Dal lunedì al venerdì, alle ore 14.40, su Rai Gulp c'è “La Banda dei Fuoriclasse”. In diretta dal Centro di produzione Rai di Torino, il capobanda Mario Acampa accoglie i giovani studenti per passare una parte del pomeriggio all'insegna del sapere, dell'esplorazione e del mettersi in gioco. Un programma complementare alla scuola per amplificare le curiosità e le scoperte di bambini e ragazzi. Spiegare quello che non si è capito, dare una mano nel fare i compiti, assecondare la necessità di conoscenza in campi attuali come le nuove tecnologie e l'ecologia, la cittadinanza attiva e le arti contemporanee.

Sempre su Rai Gulp, dal lunedì al sabato, alle ore 18.30 c'è “Rob-O-Cod”, il game show dedicato al coding, la disciplina che studia in modo nuovo le basi della programmazione. Su Rai Yoyo, tutti i giorni, alle 11.10 c'è “Fumbleland! Mi è scappato un errore”.

Inoltre su RaiPlay con titoli come “Max & Maesto” (musica), “L'arte con Matì e Dadà” (storia dell'arte), “Space To Ground” (scienza) e speciali animati sulla storia e la religione come “Francesco”, “Hanukkah”, “La stella di Andra e Tati” e “Giovanni e Paolo e il mistero dei pupi”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA