Famiglie e studenti

Edilizia, finanziati oltre 5.600 enti locali

di Cl. T.

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Edilizia scolastica leggera, si parte. È stato pubblicato ieri anche l’elenco del secondo avviso del complessivo investimento con il quale sono stati messi a disposizione 330 milioni di euro per interventi di adeguamento e di adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche a seguito dell’emergenza sanitaria. Si tratta di stanziamenti per l’edilizia cosiddetta “leggera”. L’avviso rientra nell’ambito del Programma Operativo Nazionale (PON) «Per la scuola, competenze e ambienti per l'apprendimento» 2014-2020.

Gli enti locali coinvolti
Gli Enti locali hanno fatto domanda per i 2 avvisi per un totale di oltre 326 milioni di euro, pari a oltre il 98% delle risorse disponibili. C’è stata, dunque, una altissima partecipazione. Sono in tutto 5.664 gli Enti che hanno richiesto i finanziamenti, oltre l’84% del totale. Comuni, Province, Città Metropolitane, potranno iniziare gli interventi da subito e in tempo per settembre. La Lombardia è la Regione che ha partecipato con il numero più alto di candidature, 1.033, seguita da Piemonte, 712, Veneto, 489, e Campania, 467, per un totale di risorse messe a disposizione di 326.319.000,00 euro.«Stiamo lavorando in modo spedito e concreto per la ripresa delle attività didattiche a settembre - sottolinea la ministra Azzolina -. Stiamo dando agli Enti Locali, che sono i proprietari degli edifici scolastici, le risorse e gli strumenti per intervenire. Il protocollo siglato con il ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, in accordo con i sindacati, assicurerà lavori celeri, spediti. Grazie alla collaborazione di tutti potremo tornare a scuola in presenza e in sicurezza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA