Famiglie e studenti

Covid-19, e-learning, scuole e gamification

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Coronavirus, scuole e didattica a distanza, l'e-learning innovativo con la gamification. È tempo di soft skill anche per gli studenti della scuola secondaria di secondo grado.
In un contesto disruptive per la scuola italiana come quello attuale di adattamento repentino alla didattica a distanza, The Business Game, prima azienda italiana specializzata nella messa a punto di competizioni on line per la formazione imprenditoriale - insieme al partner industriale Phoenix Capital, società di consulenza finanziaria e manageriale con sedi a Verona, Milano e Roma - lancia gratuitamente per le scuole U-Start, un “game” didattico online come strumento di supporto all'e-learning, capace di garantire la continuità “sociale” della comunità scolastica perchè ne rafforza le relazioni a distanza, potenzia l'apprendimento attraverso la cooperazione, rivoluziona la formazione e la valutazione degli studenti.


U-Start, di che cosa si tratta
U-Start è un business game che simula una competizione tra imprese virtuali che operano in un mercato concorrenziale.
Acronimo di “YOUth entrepreneurial skills: development, implementation and adaption of Simulated Training enterprises tools and START-up business games for VET learners and operators”, U-Start ha l'obiettivo di sviluppare le capacità imprenditoriali anche nei ragazzi. E per farlo ha mutuato e adattato per gli studenti gli strumenti, l'approccio e i business game solitamente utilizzati nei percorsi di formazione simulata aziendale e nel mondo dell'aggiornamento manageriale universitario attraverso la modalità di gioco try & learn.
Il game nasce nel 2010 nell'ambito del Progetto Europeo MEET (Management E-learning Experience for Training secondary school's students): tra i partners anche The Business Game accanto all'Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto e la Réseau CERTA (Centre d'Études et de Ressources en Technologies Avancées), enti gestiti rispettivamente dal Miur e dal ministero dell'Istruzione francese.
Dopo il successo riscontrato in Francia, con 1.700 docenti utilizzatori e più di 20.000 studenti partecipanti, TBG ha deciso di rilanciarlo oggi, gratuitamente, in Italia in tutte le scuole secondarie di secondo grado e in particolare per le classi terza, quarta e quinta dei Licei scientifici e degli Istituti tecnici e professionali, perché possa poi diventare, in futuro uno strumento formativo curriculare nei percorsi di studio.


Game didattico e competenze trasversali
Creando ambienti di apprendimento, il “game didattico” permette di individuare nei singoli e nel team-classe quelle abilità, competenze trasversali e processi di cooperazione che in una lezione frontale potrebbero non essere valorizzati: dal problem solving alle capacità di leadership, autonomia e responsabilità, dalla visione strategica al coordinamento d'insieme, dalle decisioni all'adattabilità al cambiamento, fino alla condivisione di successi e insuccessi.


Usbg, come funziona
U-Start simula una competizione tra imprese virtuali. All'interno di ciascuna impresa, ogni giocatore è chiamato a prendere decisioni nell'ambito di precise aree funzionali: marketing, produzione, approvvigionamento, finanza, ricerca e sviluppo, risorse umane e produzione. Le situazioni ricreate, realistiche e complesse, devono essere analizzate e risolte effettuando scelte strategiche ponderate, innovative ed efficaci. Le decisioni vengono quindi elaborate attraverso degli algoritmi di calcolo al fine di determinare i risultati complessivi sull'andamento di ciascuna azienda/team di lavoro.


Il ruolo del docente
Il docente diviene catalizzatore dell'apprendimento. Accompagna e sostiene lo studente in funzione della costruzione della conoscenza, agevolando il processo di maturazione delle competenze necessarie per giocare in maniera autonoma; stimola la riflessione e aiuta la rielaborazione.


Le potenzialità per gli studenti
Grazie a Usbg le conoscenze si trasformano in competenze. Lo studente applica le conoscenze specifiche acquisite frontalmente: affina la percezione, l'attenzione e la memoria, con il vantaggio di agire in un ambiente virtuale e “sicuro”, che mette dunque i ragazzi nella condizione migliore per esprimere al meglio tutte le proprie potenzialità.


Come registrarsi e partecipare
Per accedere e giocare al modulo U-Start il docente dovrà registrarsi sulla pagina dedicata Usbg al sito www.thebusinessgame.it dove potranno trovare tutte le informazioni e scaricare il materiale di approfondimento.
«In questo momento di difficoltà, dove si sta riscoprendo la fattibilità e, soprattutto, la potenzialità della formazione e dell'apprendimento a distanza – sottolinea Nicola Baldissin, amministratore delegato di The Business Game -, vogliamo offrire uno strumento alternativo e innovativo di supporto alla didattica frontale che sappia, al contempo, coinvolgere e motivare gli studenti».

«La scuola italiana è diventata innovativa in pochi giorni - sottolinea Giulio Fezzi, presidente di Phoenix Capital -. È, questo, il momento della consapevolezza, della maturità e della lungimiranza in tutti i settori e ciò significa saper cavalcare il cambiamento per percorrere nuove strade e consolidarle. La gamification, sperimentata con successo nel settore formativo per il mondo manageriale e universitario, consegna alla scuola un approccio nuovo per rivoluzionare insegnamento e apprendimento».


© RIPRODUZIONE RISERVATA