Famiglie e studenti

Sul sito di Radio24 i podcast dai migliori programmi per l’insegnamento a distanza

di Maria Piera Ceci

S
2
4Contenuto esclusivo S24

«L'ultimo giorno di scuola non ho potuto salutarli perché avevo il primo turno e quando è arrivato l'annuncio ero già andata via. E ora non vediamo l'ora di rivederci tutti i giorni nel quadratino sul pc o sul cellulare per salutarci». A parlare così Barbara Riccardi, insegnante di primaria all'istituto comprensivo Padre Semerìa di Roma e qualche anno fa finalista al “Global teacher prize”. Riccardi da subito si è data da fare per riacciuffare gli sguardi dei suoi bambini. Ma dalla scuola dell'infanzia alle superiori, l'emozione è uguale per tutti. La voglia di rivedersi, di parlare di quello che sta succedendo, di sentirsi parte del gruppo classe e anche di andare avanti col programma, preoccupazione soprattutto dei ragazzi che veleggiano verso una maturità che avrà modalità ancora tutte da inventare.

Gli insegnanti (almeno la gran parte) non si sono lasciati fermare dal coronavirus e hanno accettato la sfida della didattica a distanza e, in barba a qualche perplessità del fronte sindacale, tutti i giorni strappano i nostri figli al nulla dei loro smartphone, sdraiati sul letto nelle loro camerette.

E' dunque a questi insegnanti e dirigenti appassionati che si rivolge la nuova iniziativa Radio24 per la scuola. Sul sito Radio24.it a disposizione i podcast tratti dai migliori programmi, da utilizzare nella didattica a distanza.

Qualche esempio: sarà possibile passeggiare nella storia con il “Gazzettino del Risorgimento” e con le biografie del '900 raccontate da Enrico Ruggeri (da Curchill ad Einstein) ne “Il falco e il gabbiano”. Sarà possibile studiare geografia con le carte geografiche radiofoniche di Federico Taddia e Telmo Pievani e il loro Terra in vista-l'Italia spiegata a mio figlio. La lezione di scienze si arricchirà della serie dedicata all'acqua di “Marefuturo”, a cura di Chiara Albicocco. E poi il racconto del nuovo modo di fare didattica, nel viaggio fra le scuole più innovative che ogni giovedì si arricchisce di un nuovo podcast di “Verso il futuro e oltre”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA