Famiglie e studenti

Anquap ad Azzolina: prove orali concorso Dsga siano in modalità telematica

di Claudio Tucci

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Il presidente di Anquap, l’Associazione nazionale quadri della Pa, Giorgio Germani, ha scritto una lettera alla ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, chiedendo la possibilità di effettuare le fasi conclusive del concorso per la copertura di 2.004 posti di Dsga in modalità telematica.

La richiesta
«Il concorso è in fase di conclusione. Mancano solo le prove orali e le conseguenti graduatorie di merito - scrive Germani- Se è vero che l’art. 87 c. 5 del D.L. 17 marzo 2020 n. 18 sospende per 60 giorni le procedure concorsuali è altrettanto vero che, la stessa norma, consente l’esclusione dalla sospensione nei casi in cui la valutazione dei candidati sia effettuata in modalità telematica. Facendo leva sulla possibilità offerta dalla norma citata, noi proponiamo che si proceda in tale direzione con l’emanazione di un apposito provvedimento che preveda lo svolgimento delle prove orali in modalità telematica. Questa modalità si sta utilizzando diffusamente per lo svolgimento degli esami universitari e la discussione delle tesi di laurea, non si intravedono impedimenti per un’applicazione anche alle prove orali del concorso in parola».

La richiamata necessità delle nuove assunzioni, prosegue Germani, oltre che dare sbocco occupazionale a tanti giovani laureati e non solo, deriva dall’enormità dei posti vacanti nel profilo professionale dei Dsga già nel corrente anno scolastico (2.907 su 7.859); posti che aumenteranno di qualche centinaio con il prossimo a.s. 2020/2021, per effetto dei pensionamenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA