Famiglie e studenti

Regioni: borse studio in scuole per 50 anni istituzione

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

«Abbiamo approvato il bilancio consuntivo e preventivo, che era un atto dovuto, e abbiamo riflettuto su come fare iniziative e coordinarle per i 50 anni dalle istituzioni delle Regioni. La prima iniziativa si terrà in Piemonte, seguirà il Lazio. Stiamo quindi lavorando per un annullo filatelico e perchè nelle scuole i ragazzi possano avere delle borse di studio in accordo anche con il ministero dell’Istruzione e con le dirigenze scolastiche regionali». È quanto afferma, la coordinatrice dei consigli regionali, Rosa D’Amelio, riferendo dei lavori di ieri della Conferenza dei presidenti delle assemblee legislative delle Regioni e delle province autonome.

Le altre iniziative
«C’è anche il quarantennale del terremoto dell’Irpinia e della Basilicata - spiega D’Amelio -, faremo una iniziativa il 3 aprile nel paese del cratere a Lioni, con i presidenti dei consigli di tutta Italia per capire a che punto è la ricostruzione. Occasione anche per un bilancio sulla Protezione civile che fu istituita proprio per quel terribile evento». «Infine - fa sapere -abbiamo avuto una importante riflessione con uno dei sei nomi italiani dell’Unesco, Pier Luigi Petrillo, perchè abbiamo avuto il riconoscimento della transumanza come bene immateriale dell’umanità. Sei o sette consigli regionali erano partiti già con un protocollo. Tra questi Molise, Abruzzo, Campania e Lazio. L’Unesco ha dato il riconoscimento per queste regioni e per alcune comunità locali insieme anche alla Grecia e all'Austria e noi lavoreremo molto ad allargare questo perimetro perchè c'è molto interesse da parte di Regioni non ancora inserite».


© RIPRODUZIONE RISERVATA