Famiglie e studenti

Niente asilo nido per 2 bimbi su 3, male anche metà Stati Ue

di Cl. T.

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Niente asili nido per due bambini su tre: il nostro Paese non ha ancora raggiunto l’obiettivo di garantire l’accesso agli asili nido ad almeno il 33% di bambini sotto i 3 anni.

Il rapporto
Il dato è emerso dal Rapporto Employment and Social Developments in Europe (ESDE) dell’Unione Europea. Mentre la scuola per l’infanzia consente all’Italia di raggiungere il target prefisso nella classe di età 3-6 anni, il nostro paese è ancora lontano da quello previsto per i bambini con meno di 3 anni.

«L’Italia è in ritardo - ha spiegato il presidente dell’Inapp, Stefano Sacchi - due bambini su tre nel nostro Paese non hanno accesso agli asili nido e anche per questo la legge di bilancio per il 2020 potenzia il bonus nido per le famiglie a basso reddito. Allo stesso tempo il Parlamento sta discutendo la delega da assegnare al Governo per la formulazione di un assegno unico per la famiglia e una dote unica per i servizi che dovrebbero sostituire una serie di misure esistenti e ridestinare le risorse attraverso scelte più mirate. Attenzione però all’offerta di servizi: se al Nord il problema è soprattutto di costi elevati dell’asilo nido, in buona parte del Mezzogiorno il problema è la carenza di posti».

Il confronto internazionale
La metà degli Stati membri non ha raggiunto i due obiettivi di Barcellona: garantire l’accesso agli asili nido ad almeno il 33% di bambini sotto i 3 anni, e garantire servizi per l’infanzia ad almeno il 90% dei bambini di età compresa fra i 3 anni e l’età dell’obbligo scolastico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA