Famiglie e studenti

A Roma cumuli di immondizia vicino le scuole, pronti ispettori dell’Asl

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Scuole in affanno in diversi quartieri della città, circondate da cumuli di immondizia che viene ritirata a rilento. È la fotografia scattata dall'Associazione nazionale presidi del Lazio che negli ultimi giorni ha lanciato un allarme sulla questione rifiuti attorno ai plessi scolastici.

L’allarme dei presidi
«Se la situazione continua a peggiorare invitiamo i presidi a chiamare con urgenza la Asl competente perché provveda a mandare gli ispettori per verificare la salubrità all'esterno e anche nei cortili interni delle scuole e stabilire se sono garantite le condizioni igieniche e sanitarie - ha sottolineato il presidente dell'Associazione nazionale presidi del Lazio, Mario Rusconi - Il rischio è che se la situazione peggiori la Asl possa poi chiedere la chiusura della scuola, cosa che noi non auspichiamo. Al contrario ci auguriamo che l'Ama risolva la situazione». Un invito che arriverà nelle prossime ore anche dalla Asl Roma 1 agli istituti di sua competenza.

L’intervento della Asl
La Asl ha, infatti, predisposto una lettera che verrà inoltrata tra domani e lunedì ai presidi in cui si chiede di segnalare eventuali problemi. Al momento, fanno sapere dalla Asl, non risultano emergenze e le segnalazioni (tre in tutto dal 15 settembre) risultano in linea con gli anni scorsi. Continua il monitoraggio davanti agli istituti da parte della Asl Roma 2, che abbraccia il quadrante più periferico della città, incluso il Municipio VI che sarebbe tra quelli più in difficoltà. Dalla Asl fanno sapere che è stato mantenuto il sistema di verifica attivato a giugno per controllare soprattutto i luoghi sensibili come scuole, ristoranti e ospedali con l'obiettivo di accertare che non ci siano situazioni di particolare rilevanza igienica. «Al momento - sottolineano dalla Asl Rm2 - c'è una criticità igienica, non sanitaria». E anche il ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti, a margine di un'iniziativa con la sindaca Viriginia Raggi alla scuola Leopardi di Roma, ha assicurato: «Stiamo monitorando la
situazione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA