Famiglie e studenti

Sardegna, scuolabus gratis contro la dispersione scolastica

di Davide Madeddu

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Scuolabus gratis per studenti e scolari per prevenire e contrastare la dispersione scolastica. È questo l'obiettivo che si pone la legge regionale (46/A), approvata all'unanimità dal Consiglio regionale della Sardegna dal titolo “Norme per favorire il servizio di trasporto scolastico per gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo livello, in forma gratuita o attraverso una contribuzione utenza”.

L'approvazione all'unanimità (la convergenza di tutti gli schieramenti si è registrata anche durante le diverse fasi procedurali che hanno riguardato l'attività in Commissione) chiude un percorso legislativo che cerca di invertire la tendenza del fenomeno dispersione che in Sardegna, secondo i dati Istat dello scorso anno, si attesta al 21,2 per cento, «ben 7 punti in più - è stato rimarcato durante i lavori del Consiglio regionale - rispetto alla media nazionale».

Con il provvedimento, sollecitato anche dall'Anci Sardegna, e come ribadito durante i lavori che hanno portato all'approvazione «si supera il parere della Corte dei Conti del Piemonte, che attribuiva il costo dei trasporti completamente a carico delle famiglie e si dà certezza giuridica alle Amministrazioni». Una misura che dovrebbe consentire alle famiglie di non accollarsi le spese di trasporto scolastico e che permetterà a tutti i ragazzi di frequentare le scuole dell'obbligo con più certezze e senza costi.

Non solo dispersione scolastica ma anche strumento per contrastare lo spopolamento delle zone interne, molto spesso legato anche alla carenza di servizi. Il servizio di trasporto riguarderà sia gli studenti delle scuole medie sia i bimbi che frequenteranno le scuole elementari e quelle per l'infanzia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA