Famiglie e studenti

Ottobre mese dell’educazione finanziaria, 500 eventi in tutta Italia

di Al. Tr.

Dal 1 al 30 ottobre torna il mese dell’educazione finanziaria, la manifestazione per le scuole promossa dal Comitato Edufin che quest’anno mette in campo quasi 500 appuntamenti tra seminari, lezioni e spettacoli per offrire agli studenti l’occasione di avvicinarsi ai temi della finanza e del risparmio. Il calendario ufficiale degli eventi è stato presentato ieri a Milano e l’aumento delle adesioni di circa il 50% «conferma il successo dell’iniziativa», dice il Miur.

Gli eventi
L’obiettivo del ricco programma di eventi promosso dal Comitato Edufin diretto dall’economista Annamaria Lusardi , spiega il Miur in una nota, è dare ai ragazzi e ai docenti la possibilità di informarsi, discutere e capire come gestire e programmare le risorse finanziarie personali e familiari, approfondendo i temi del risparmio, degli investimenti, delle assicurazioni e della previdenza. Il Mese si aprirà con la “World Investor Week”, vedrà il debutto della prima Giornata Nazionale sull'Educazione Assicurativa il 9 ottobre e si chiuderà il 31 con la Giornata Mondiale del Risparmio. Tra le novità di quest’anno i numerosi appuntamenti dedicati alla previdenza, promossi dalle Casse degli ordini professionali e dai fondi pensione.

Lusardi: «Stress test anche per le famiglie»
«Sul tema previdenziale occorre molta informazione - spiega Lusardi -, ci sono decisioni importanti da prendere da giovani per assicurarsi un futuro sereno al termine della propria vita professionale». Per questo «per l’edizione 2019 abbiamo deciso di puntare sui giovani perché sono loro l'investimento per il nostro futuro, anche se il Mese si rivolge a tutti, dai bambini alle donne, dalle famiglie ai piccoli imprenditori, fino alla terza età», spiega ancora Lusardi. Che propone di estendere gli stress test (ovvero le valutazioni della solidità patromoniale delle banche) anche alle famiglie: «Bisognerebbe istituirli anche per i bilanci delle famiglie - dice - sarebbe uno strumento utile a tutti per capire quali sono i reali costi di una crisi, perchè una cosa ci è chiara: che gli errori finanziari sono molto costosi e molto dolorosi».

Il calendario
A dare vita al calendario 2019, consultabile all'indirizzo www.quellocheconta.gov.it/calendario2019 , sono istituzioni, fondazioni, associazioni dei consumatori, organizzazioni anti-usura e no-profit, scuole, università, aziende, ordini e associazioni professionali, ma anche rappresentanti del mondo bancario, assicurativo e previdenziale.
Tutti gli aggiornamenti sugli eventi saranno disponibili anche sui social con l’hashtag #Ottobreedufin2019, sulla pagina Facebook @ITAedufin , su Youtube, sugli account Twitter @ITAedufin e Instagram @itaedufin , oltre che sul portale web www.quellocheconta.gov.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA