Famiglie e studenti

Strade sicure, gli studenti scriveranno il “Manifesto della mobilità”

di Al. Tr.

In Italia la fascia di età tra i 14 e i 17 anni rappresenta il 62,4% dei decessi su strada tra gli under 18, un dato ben superiore alla media europea del 51%. E i giovani morti sulle strade nel nostro Paese sono 11,4 per milione di abitanti, un dato doppio rispetto alla virtuosa Norvegia. Per questo in occasione della Settimana della Mobilità 2019
Fondazione Unipolis e Cittadinanzattiva lanciano “O. R. A.- Open Road Alliance”, un progetto formativo rivolto alle scuole che punta a elaborare il “Manifesto della Mobilità Sostenibile” per le 14 Città Metropolitane.

Il progetto
L’iniziativa, di durata triennale, consiste in un percorso di formazione e un contest di idee ed è riservato ai giovani del terzo anno delle scuole superiori delle 14 Città Metropolitane italiane: Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma, Torino e Venezia.
Le classi potranno candidarsi a partecipare fino al 20 dicembre 2019 compilando il form su www.progetto-ora.it . L'obiettivo di O.R.A. è di promuovere una nuova cultura della mobilità attraverso nuovi modelli di sostenibilità e di incrementare il coinvolgimento e la partecipazione attiva dei cittadini, in particolare dei giovani, considerando la scuola il luogo di sviluppo di una riflessione più ampia su questi temi.

Il manifesto
Durante il percorso formativo - che accompagnerà i ragazzi dalla terza alla quinta classe - verranno alternati momenti informativi sul tema della mobilità a dibattiti, esperienze pratiche e confronti tra i partecipanti. Ogni classe produrrà un elaborato, da inviare entro febbraio del 2021: tra questi, una Commissione di valutazione selezionerà le 9 classi finaliste e, sulla base degli elaborati pervenuti, sarà redatto il “Manifesto della Mobilità Sostenibile – La Mobilità del Futuro”. Successivamente, all'inizio dell'anno scolastico 2021 – 2022, insieme alla premiazione, si svolgeranno le iniziative di presentazione pubblica del Manifesto nelle città.


© RIPRODUZIONE RISERVATA