Famiglie e studenti

Terrore bus: ministero Istruzione responsabile civile

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24


Il ministero dell'istruzione e la società Autoguidovie, proprietaria del bus dirottato, sono state citate in giudizio come responsabili civili e dovranno quindi rispondere dei risarcimenti in caso di condanna nel processo davanti alla Corte d'Assise di Milano a carico di Ousseynou Sy, l'autista che prese in ostaggio una cinquantina di ragazzini sul bus, poi incendiato, lo scorso 20 marzo a San Donato Milanese. Lo ha deciso prima sezione della Corte, presieduta da Ilio Mannucci Pacini che ha rinviato l'udienza al 21 ottobre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA