Famiglie e studenti

Al via il nuovo programma annuale per valorizzare le eccellenze

di Cl. T.

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Al via il nuovo programma annuale per valorizzare le eccellenze. Con l’inizio del nuovo anno scolastico, il 2019/2020, arriva la consueta nota del Miur, che ribadisce come il programma individui le iniziative e le modalità di riconoscimento dei livelli di eccellenza conseguiti dagli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie.

I premi
Gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado che ottengono la votazione di 100 e lode agli esami di Stato e quelli che raggiungono risultati elevati nelle competizioni elencate nel decreto ministeriale 541 del 18 giugno 2019 accedono ai riconoscimenti e ai premi previsti dalle norme sulla valorizzazione delle eccellenze. Gli incentivi previsti per gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado che frequentano le scuole italiane e le scuole italiane all'estero, statali e paritarie, e gli importi corrispondenti alle varie tipologie di premio sono determinati con successivi provvedimenti al termine delle operazioni di rilevazione degli esiti degli esami di Stato e degli esiti delle competizioni.
Le risorse finanziarie sono assegnate alle scuole frequentate dai ragazzi meritevoli
affinché provvedano alla premiazione degli studenti con uno dei seguenti incentivi
previsti dall'articolo 4 del decreto legislativo 262 del 2007: benefit e accreditamenti per l'accesso a biblioteche, musei, istituti e luoghi della cultura; ammissione a tirocini formativi; partecipazione a iniziative formative organizzate da centri scientifici nazionali con destinazione rivolta alla qualità della formazione scolastica; viaggi di istruzione e visite presso centri specialistici; benefici di tipo economico; altre forme di incentivo secondo intese e accordi stabiliti con soggetti pubblici e privati.

Gli incentivi di tipo economico corrisposti a favore degli studenti meritevoli non sono assoggettati ad alcun regime fiscale secondo quanto precisato dall'Agenzia delle Entrate con Risoluzione 280/E del 25 novembre 2009. Un premio aggiuntivo è previsto per gli studenti delle gare con fase internazionale, alla quali ciascun Paese partecipa con un numero fissato di rappresentanti nazionali. Le gare con fase internazionale sono indicate con un asterisco nella tabella allegata al decreto 541 del 2019. Per le competizioni di gruppo è previsto un premio unico che è suddiviso tra i vari componenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA