Famiglie e studenti

Coding, fisica e matematica si studiano a Mirabilandia

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24


Anche quest’anno il Parco dei divertimenti Mirabilandia si trasforma in “Un'aula senza pareti”, dove gli studenti possono svolgere delle attività e vedere applicati i concetti di fisica, scienze e matematica studiati sui banchi di scuola.

Le novità 2019
Spicca innanzitutto “Codymaze: il labirinto invisibile”, un'installazione a scacchiera di 25 blocchi dove i ragazzi si muovono come robot guidati dalle istruzioni che appaiono su uno smartphone. I principi di programmazione che sono alla base di CodyMaze vengono assimilati sperimentalmente durante il gioco, contribuendo allo sviluppo del pensiero computazionale e all'acquisizione di strumenti di supporto al ragionamento e alla creatività. La seconda new entry è legata alla fisica applicata nella nuova area Ducati World di Mirabilandia, incentrata sull'attrazione Desmo Race. L'attività “Desmo Physics Race” vuole far scoprire ai ragazzi il mondo della fisica in moto. Un modo originale e divertente per approfondire l'aerodinamica, il controllo della guida, l'equilibrio delle forze agenti in curva e sul rettilineo e l'interazione terreno/pneumatico.

La presentazione
I nuovi progetti didattici saranno presentato ai docenti sabato 7 settembre dalle 10.30 presso il Pepsi Theatre in occasione della diciassettesima edizione del seminario “Strumenti e metodologie per l'innovazione didattica”. Tra gli obiettivi dell'incontro, il confronto sui percorsi e gli strumenti più innovativi e divertenti da utilizzare con studenti di varie fasce d'età, e l'approfondimento del tema delle metodologie di insegnamento nei parchi divertimento. Il seminario è aperto e gratuito per i docenti di ogni ordine e grado previa registrazione sul sito www.mirabilandia.it/docenti e dà diritto alla permanenza al Parco per l'intera giornata. L'ingresso omaggio è esteso a un massimo di 2 accompagnatori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA