Famiglie e studenti

«Storie di alternanza», pubblicato il bando 2019-2020

di Amedeo Di Filippo

S
2
4Contenuto esclusivo S24



Giunge alla terza edizione il premio “Storie di alternanza”, promosso da Unioncamere e dalle Camere di commercio italiane con l'obiettivo di valorizzare e dare visibilità ai video racconti dei progetti d'alternanza ideati, elaborati e realizzati dagli studenti e dai tutor degli istituti scolastici di secondo grado.

Il premio
Realizzato nell'ambito della attività previste al protocollo d'intesa Miur-Unioncamere del 12 dicembre 2016, il premio “Storie di alternanza” mira ad accrescere la qualità e l'efficacia delle attività formative facendone, con la collaborazione attiva delle imprese e degli altri enti coinvolti, un'esperienza significativa per gli studenti attraverso il “racconto” delle esperienze maturate nel percorso di studio, con particolare riferimento alle attività realizzate per lo sviluppo delle competenze trasversali dello studente o finalizzate a intraprendere un percorso di orientamento.


Il premio è suddiviso in due categorie, una riservata ai licei, l'altra agli istituti tecnici e professionali. Sono ammessi a partecipare gli studenti regolarmente iscritti e frequentanti, singoli o organizzati in gruppi, i quali devono far parte di una o più classi di uno stesso o più istituti, aver svolto dall'a.s. 2018/2019 un percorso per lo sviluppo delle competenze trasversali e l'orientamento, realizzare un video che presenti l'esperienza di alternanza realizzata, le competenze acquisite e il ruolo dei tutor, descrivere il percorso di formazione seguito evidenziandone gli obiettivi e le finalità, le attività previste e realizzate, le modalità di svolgimento, le competenze acquisite.


La partecipazione
Il premio prevede due livelli di partecipazione: il primo locale, promosso e gestito dalle singole Camere di commercio, il secondo nazionale, affidato a Unioncamere, al quale si accede solo se si supera la selezione locale. A livello locale sono gli istituti scolastici ad iscrivere i propri studenti, previa acquisizione del consenso al trattamento dei dati personali. La domanda va presentata tramite la piattaforma www.storiedialternanza.it, dal 9 settembre al 21 ottobre per il II semestre 2019, dal 3 febbraio al 20 aprile per il I semestre 2020.


Oltre alla domanda di iscrizione devono essere inviati il link per visualizzare il video racconto realizzato, la scheda di sintesi relativa ai risultati del progetto, il consenso al trattamento dei dati e la eventuale candidatura del tutor esterno d'eccellenza. La valutazione sarà effettuata dalle singole Camere di commercio aderenti all'iniziativa.
A livello nazionale sono ammessi i racconti di alternanza selezionati a livello locale. Queste le scadenze: sessione II semestre 2019 entro il 5 novembre 2019; sessione I semestre 2020 entro il 4 maggio 2020. La valutazione sarà effettuata da una apposita commissione sulla base della creatività e originalità dei video, qualità generale del progetto e dei materiali forniti, innovatività del progetto formativo, descrizione delle competenze acquisite, ruolo dei tutor scolastici.


I premi
Sia a livello locale che nazionale i vincitori saranno proclamati nel mese di novembre per la sessione II semestre 2019 e maggio per la sessione I semestre 2020. I premi nazionali consistono in una targa e un attestato di partecipazione nonché in un montepremi di 10 mila euro ripartiti in base alle categorie degli istituti, erogati agli istituti stessi per le attività formative legate all'orientamento e allo sviluppo delle competenze degli studenti.
I premi locali sono distribuiti dalle Camere di commercio, che provvederanno all'organizzazione della premiazione secondo le modalità che verranno comunicate alle scuole interessate. Sono inoltre previste menzioni speciali, con la possibilità di una dedicata a un racconto di alternanza incentrato sul settore della meccatronica da premiare attraverso uno stage extracurriculare remunerato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA