Famiglie e studenti

Le scuole italiane «adottano» studenti e maestri in Sierra Leone. Grazie a un film

di Alessia Tripodi

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Un film che racconta la fuga dall’Africa di due minori migranti. E che diventa uno strumento di conoscenza che fa nascere negli studenti e nei docenti un sentimento di solidarietà verso il continente africano. È quello che è successo con il Progetto Scuola legato al film Balon del regista Pasquale Scimeca , ambientato in un villaggio in Sierra Leone. Il villaggio è diventato destinatario dei fondi raccolti grazie a una rete solidale che ha coinvolto oltre 30mila studenti delle scuole medie e superiori, accompagnati dagli insegnanti.

Scuole in rete per la solidarietà
Il film- in concorso in diversi festival (Torino, Tallin, Cape Town) - è stato proiettato in più di 100 scuole e i dibattiti che ne sono seguiti hanno stimolato iniziative di solidarietà che hanno coinvolto gli studenti, le loro famiglie e i docenti di molti istituti scolastici, che hanno autonomamente deciso di “adottare” alcune scuole di altri villaggi della Sierra Leone, inglobandole nelle loro attività didattiche, pagando i maestri e fornendo i materiali per lo studio (quaderni, penne, libri, lavagne). Ad oggi sono tre le convenzioni già firmate e ratificate dai consigli di istituto di tre scuole siciliane - Enna, Linguaglossa e Bronte - mentre molte altre sono in via di definizione. Scuole che hanno deciso di finanziare i progetti, non con soldi pubblici, ma con la raccolta volontaria di fondi tra gli studenti e i docenti.

I risultati del progetto
Il progetto prevede la costruzione di una scuola per i bambini del villaggio di Rochain Mende, la donazione di una pompa e il depuratore per rendere potabile l'acqua del pozzo. Ma anche la fornitura di medicine e attrezzature sanitarie, per la cura della malaria e delle malattie più comuni di cui soffrono gli abitanti del villaggio, la costruzione di un campetto di calcio e la fornitura di scarpette e divise. Il Progetto è promosso dall'Arbash , in collaborazione con Engim (Ente Nazionale Giuseppini del Murialdo)itura di palloni, scarpette e divise. Le scuole possono aderire alle iniziative attraverso il sito www.balonfilm.it o arbash3@gmail.com.


© RIPRODUZIONE RISERVATA