Famiglie e studenti

Da Montale e Pirandello all’intelligenza artificiale: ecco le nuove simulazioni di italiano

di Eu. B.

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Tocca a Eugenio Montale il compito di inaugurare il “secondo giro” di simulazione della prima prova dopo il debutto del 19 febbraio. Il ministero dell’Istruzione ha scelto la sua poesia “L’agave sullo scoglio” per testare la capacità degli studenti che vogliono cimentarsi con l’analisi del testo. E allenarsi in vista del compito vero e proprio che dovranno svolgere il 19 giugno quando prenderanno il via, con lo scritto di italiano, gli esami di Stato. Ma vediamo nel dettaglio tutte e sette le tracce proposte dal Miur, suddivise in tre tipologie, come prevede la riforma giunta al traguardo quest’anno. In attesa della seconda (e ultima) simulazione della seconda prova che arriverà martedì 2 aprile.

L’analisi del testo (tipologia A)
Se per la poesia la scelta è caduta su un testo di Montale tratto dalla raccolta Ossi di seppia - con annesso l’invito agli studenti a elaborare un commento argomentato sul rapporto tra la natura e il poeta - per la prosa è toccato a Luigi Pirandello completare il set di tracce per la tipologia A. Con un brano de Il Fu Mattia Pascal in cui vediamo il protagonista Adraiano Meis (alias Mattia Pascal appunto) vagare per Roma dopo aver subito un furto che non può però denunciare, essendo sprovvisto di stato civile. In questo caso si chiede all’alunno di approfondire le tematiche del romanzo e dell’epoca in cui fu scritto.

La riflessione critica (tipologia B)
Il punto di partenza stavolta è un testo di Selena Pellegrini sul marketing del made in Italy. Utile ad approfondire la percezione dell'”italianità” nel mondo. Spazio poi a un articolo di Paolo Rumiz su Repubblica di respiro storico visto che celebrava il centenario dell’ingresso dell’esercito italiano a Trieste durante la Grande guerra. Completa il tris di tracce che dovrebbero suscitare la riflessione critica dello studente un estratto di Panorama del 14 novembre in cui Guido Castellano e Marco Morello su La casa domotica. L’abbrivio per parlare di intelligenza artificiale e del suo impatto sulla vita di tutti i giorni.

Il tema (tipologia C)
Per il “tema di attualità 2.0” il Miur propone una doppia chance. La prima passa per un elogio del viaggio da parte dello scrittore britannico Tim Parks come via di fuga dalla routine e possibilità di incontri inaspettati; la seconda prende spunto da un saggio dello psichiatra Eugenio Borgna e invita gli alunni a riflettere sulla nostalgia nelle diverse fasi della vita. E in entrambi i casi sollecita uno sviluppo il più personale possibile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA