Famiglie e studenti

Scuola digitale, riparte il tour “Futura”: prima tappa a Genova dal 4 al 6 aprile

di Al. Tr.

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Riparte da Genova il nuovo tour di “Futura” , l’evento itinerante organizzato dal Miur per raccontare sui territori la scuola digitale. Dal 4 al 6 aprile, oltre 8mila persone saranno coinvolte in incontri, dibattiti, gare di idee per contribuire al percorso di innovazione in atto negli istituti scolastici italiani. I dettagli di questa prima tappa sono stati presentati ieri nella sede della regione Liguria dal ministro Marco Bussetti insieme con il governatore Giovanni Toti, il sindaco di Genova Marco Bucci e l’Assessore regionale all'Istruzione Ilaria Cavo, dal Sindaco di Genova Marco Bucci.

Il programma
Saranno 6.400 i metri quadrati dedicati all’iniziativa, circa 113 i workshop di formazione e aggiornamento con esperti italiani e internazionali destinati a 3.500 docenti, a dirigenti scolastici e al personale amministrativo. Oltre 110, invece, i laboratori per circa 4mila studenti della scuola dell'infanzia e del primo ciclo, mentre saranno 800 i ragazzi del secondo ciclo coinvolti nelle gare e nelle competizioni dedicate all'innovazione. La nuova edizione di “Futura”, spiega il ministero, esplorerà le connessioni tra il digitale e discipline e temi molto diversi tra loro, come arte, musica, cibo e sport, con la “Soccer & Data Cup”, la prima competizione calcistica e digitale della scuola italiana.

Le prossime tappe del viaggio
Dopo Genova, il viaggio di “Futura” toccherà Trieste, poi Ravenna, Marsala, Brescia, Sulmona, Assisi, Latina, Lucca, Matera.
“Futura” è anche a Genova per premiare lo sforzo della città, ripartita con vigore dopo il crollo del Ponte Morandi, e per riconoscere il valore che “Orientamenti” ha dimostrato in questi anni di attività. Durante l’evento saranno, infatti, molteplici le iniziative per approfondire l'innovazione digitale a scuola e non solo, promosse dal Salone della scuola, della formazione, dell'orientamento e del lavoro, giunto quest'anno alla sua 24esima edizione. Inoltre, a Genova verranno eletti i vincitori del Premio Scuola Digitale, che ha visto gli studenti italiani sfidarsi nei mesi scorsi a colpi di “prototipi”. Ma anche quelli della gara di idee sul tema della social innovation, e del Womest, la competizione per le studentesse sulle cosiddette discipline STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics)

Bussetti: «Istruzione è incubatore di progresso e sviluppo»
“Futura è una manifestazione che dimostra concretamente come il sistema di istruzione e formazione italiano possa essere e sia già incubatore di progresso e sviluppo» ha detto il ministro Bussetti. Spiegando che «ripartiamo da Genova per un motivo ben preciso: questa città si è distinta nei mesi scorsi per tenacia e determinazione. Dopo il tragico crollo del Ponte Morandi è andata avanti con grande coraggio, per ricominciare, anche attraverso la scuola». «Il viaggio della scuola digitale continuerà nei prossimi mesi in giro per l’Italia - ha continuato - è importante essere nei territori per entrare in contatto con le buone pratiche in atto, per stimolare e supportare il cambiamento. E soprattutto per lavorare in sinergia con le altre istituzioni, impegnandoci insieme per i ragazzi che sono il futuro del Paese».


© RIPRODUZIONE RISERVATA