Famiglie e studenti

Educazione finanziaria, nel Lazio arriva il Museo del Risparmio su due ruote

di Al. Tr.

L’educazione al risparmio si muove (anche) su due ruote. Arriva oggi nel Lazio il camion di “S.A.V.E. Sostenibilità, Azione, Viaggio, Esperienza”, il progetto itinerante per l’alfabetizzazione finanziaria degli studenti delle scuole primarie e secondarie realizzato da Museo del Risparmio, Bei Institute e Scania, con la collaborazione di Intesa Sanpaolo. Il tour laziale del truck - allestito come un vero e proprio laboratorio interattivo - inizia oggi a Frosinone si concluderà l’11 aprile a Roma. A livello nazionale il progetto coinvolge oltre 10mila studenti.

Il tour
Il museo “esperienziale” itinerante sosterà da oggi a giovedì 21 marzo in Piazza Martiri di Vallerotonda a Frosinone, da martedì 26 a giovedì 28 marzo in Piazza del Popolo a Latina, da martedì 2 a giovedì 4 aprile in Piazza Indipendenza a Pomezia e da martedì 9 a giovedì 11 aprile a Roma . Il camion sarà a disposizione degli studenti delle scuole locali che vorranno salire a bordo per scoprire il tema della scarsità delle risorse, a cominciare dal denaro, e per riflettere sull'importanza di impegnarsi nella lotta contro gli sprechi, con laboratori tematici dedicati anche alla sostenibilità e all’economia circolare. Il giro delle città del Lazio rientrano nel programma di 22 tappe del tour partito da piazza Castello a Milano, che vedrà il museo su due ruote attraversare complessivamente 8 regioni (Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata e Lazio).

Il progetto
Il museo itinerante, spiega una nota, prende vita dalla consapevolezza che la diffusione delle conoscenze economiche di base nel nostro Paese è estremamente modesta e che occorra quindi una maggiore circolazione di concetti, idee, stimoli. Le stesse ragioni per cui , nel 2017, i ministeri dell’Istruzione e delle Finanze hanno creato un Comitato per la diffusione dell'educazione finanziaria. Mentre per combattere i ritardi sul fronte della sostenibilita, sempre nel 2017 i ministeri dello Sviluppo economico e dell’Ambiente hanno presentato il documento di posizionamento strategico sul tema dell’economia circolare, in continuità con gli impegni adottati nell'ambito dell'Accordo di Parigi e dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite.
Il Museo del Risparmio, Bei Institute e Scania spiegano di essere partiti da queste premesse per mettere risorse e competenze al servizio di un obiettivo comune: rendere accessibile alle future generazioni le conoscenze di base necessarie per una gestione consapevole delle risorse materiali e finanziarie, a sostegno di una progettualità che trasformi lo scarto in valore, il risparmio in investimento consapevole, la tecnologia in strumento d'impatto positivo sull'ambiente e sul benessere della società.


© RIPRODUZIONE RISERVATA