Famiglie e studenti

Due progetti per insegnare l’arte e le lingue, con l’utilizzo consapevole degli strumenti digitali

S
2
4Contenuto esclusivo S24


Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo e Pearson Italia, nell'ambito del progetto Riconnessioni: educazione al futuro, lanciano due progetti sull'utilizzo del digitale nei processi di insegnamento e apprendimento, rispettivamente dedicati all'arte e alle lingue inglese e francese.

La rivoluzione digitale in atto ha modificato radicalmente il modo di relazionarsi e la realtà di adulti e ragazzi, anche all'interno delle aule scolastiche. Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo ha contribuito a portare con Riconnessioni l'innovazione tra i banchi, dotando di infrastrutture tecnologiche (connettività in fibra ottica) le scuole del primo ciclo di Torino.

Pearson, comprendendo l'importanza di questo cambiamento radicale per la scuola, ha integrato le metodologie tradizionali con prodotti digitali efficaci, ideando una nuova didattica per gli studenti di oggi. I docenti stanno vivendo un'importante evoluzione del loro lavoro. Pearson li affianca, aiutandoli a rendere le metodologie di insegnamento più complete ed efficaci.


Il primo progetto, Qui si fa arte!, è dedicato all'apprendimento dell'arte tramite l'utilizzo del digitale.
Pensato per docenti e studenti della primaria, intende rendere l'insegnamento dell'arte inclusivo e innovativo, coinvolgendo i bambini in attività divertenti e formative, a cui possono contribuire secondo le loro attitudini e predisposizioni, nel rispetto e nella valorizzazione delle loro diversità (didattica inclusiva). Qui si fa arte! rafforza il loro spirito di collaborazione (didattica cooperativa) e consente loro di sviluppare competenze che riguardano non solo il digitale ma anche i valori sociali e di cittadinanza.

Il format vede la collaborazione di un'importate realtà nazionale, i Musei Reali di Torino. A partire dalle opere esposte in Galleria Sabauda i bambini dovranno costruire oggetti multimediali che raccontino in maniera divertente e coinvolgente il patrimonio del museo, ma anche la loro esperienza di visitatori, documentando con il supporto di tablet forniti dalla Fondazione per la Scuola, il percorso tra le sale.

La visita, condotta dagli educatori dei Musei Reali, si svolgerà dopo una fase preparatoria svolta in classe, durante la quale gli studenti avranno la possibilità di usufruire dei numerosi materiali formativi realizzati da Pearson. In questa esperienza i bambini saranno accompagnati dai loro insegnanti e da consulenti esperti di didattica digitale, come Luca Raina, formatore Pearson, Youtuber responsabile del canale App per prof.

Nella fase di creazione dei prodotti multimediali successiva alla visita, Luca Raina e Maria Vittoria Alfieri, inventeranno per i bambini quiz, giochi didattici e costruiranno insieme a loro un libro interattivo, animando quadri e oggetti, facendo raccontare delle storie ai piccoli protagonisti, con l'obiettivo di restituire in maniera divertente e interattiva la loro esperienza al museo.

Tutti i materiali prodotti saranno presentati ai Musei Reali, in occasione della Festa dei Musei che si terrà a maggio 2019.

I due progetti previsti per l'insegnamento delle lingue straniere Every child speaks English e Tout le monde parle français, sono dedicati rispettivamente ai docenti della primaria e a quelli della secondaria di primo grado. Entrambi i corsi hanno l'obiettivo di offrire strumenti multimediali – piattaforme online, app, contenuti digitali interattivi – per integrare la didattica con tools che la rendano più coinvolgente e personalizzabile.

Sul sito di Pearson, alla pagina https://it.pearson.com/riconnessioni#, i docenti potranno scoprire maggiori dettagli sul progetto Riconnessioni dedicati ai vari moduli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA