Famiglie e studenti

Lombardia pronta ad aumentare la «dote» per gli stduenti meritevoli

S
2
4Contenuto esclusivo S24

La Regione Lombardia è pronta ad aumentare le risorse finanziarie della “dote merito”, il buono destinato agli studenti dell’ultimo triennio delle superiori che chiudono l’anno scolastico con voti brillanti. Lo ha sottolineato il governatore Attilio Fontana, intervenendo a Palazzo Lombardia.

La dote merito
Si articola in due misure: la prima prevede l'erogazione di un buono di 500
euro per libri, dotazioni tecnologiche e strumenti didattici agli studenti delle classi terze e quarte che abbiano conseguito una valutazione finale media pari o superiore a 9. La seconda è destinata agli studenti che all'esame di Stato abbiano conseguito una valutazione di 100 e lode, o di 100 agli esami di qualifica o di diploma professionale: un buono di 1.000 euro per partecipare a esperienze formative in Italia, di 1.500 se in Europa, di 3.000 se nel resto del mondo.

Il progetto lombardo
Davanti a centinaia di studenti, Fontana ha espresso la volontà di poter «finanziare questa misura sempre di più, segno che il numero dei beneficiari è aumentato. Oggi la formazione nelle scuole superiori - ha aggiunto - costituisce una premessa importante per essere ammessi alle università più prestigiose. Il nostro obiettivo è che, anche in questo ambito la Lombardia sia la prima regione in Italia e in Europa». Ulteriori dettagli sono stati forniti dall’assessore regionale all’Istruzione, Melania Rizzoli: «I ragazzi potranno fare esperienza all’estero in tutti i continenti per una settimana e fino a 10 giorni. Quest’anno premiamo anche 1.971 studenti delle terze e quarte superiori che hanno avuto la media del 9 e daremo loro un voucher da 500 euro». Per finanziare la dote nell’anno scolastico 2018-2019 la Regione ha stanziato 1,5 milioni di euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA