Famiglie e studenti

In gara 1.600 licei scientifici per laboratori all’avanguardia

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Mad for Science, l’iniziativa promossa da DiaSorin tra tutti i licei scientifici della regione Piemonte, invitati a concorrere per vincere l’implementazione del proprio laboratorio didattico scientifico esistente, a partire da questo anno scolastico si propone a tutti i licei scientifici italiani. Da quest’anno, quindi, saranno 1.600 i licei scientifici di tutta Italia che potranno concorrere.

Il Bando
Il Bando di Concorso 2018/2019 di Mad for Science invita gli studenti dei licei scientifici a ideare una serie di esperienze didattiche di laboratorio coerenti con gli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 promossa dall’Onu, in particolare i Sustainable Development Goals (SDG) 13, 14 e 15 e progettarne l’implementazione nel laboratorio scientifico della scuola. I progetti riguarderanno in concreto iniziative volte a promuovere azioni, a tutti i livelli, per combattere il cambiamento climatico, conservare e utilizzare in modo durevole gli oceani, i mari e le risorse marine per uno sviluppo sostenibile e proteggere, ripristinare e favorire un uso sostenibile dell'ecosistema terrestre.

Ogni liceo scientifico potrà presentare un solo team, composto da 5 studenti e un docente di Scienze referente del progetto. Il team avrà la responsabilità di ideare e sviluppare il progetto. Per accedere alla fase di preselezione, nel periodo compreso tra il 24 novembre 2018 e il 25 gennaio 2019, ciascun liceo dovrà registrarsi al sito www.madforscience.it e caricare la scheda di progetto compilata in tutte le sezioni.

Entro il 5 febbraio 2019 una commissione di esperti in ambito tecnico-scientifico valuterà le schede di progetto pervenute e selezionerà, a proprio insindacabile giudizio, le 50 candidature migliori. Entro il 10 maggio 2019 un comitato appositamente costituito da DiaSorin selezionerà, a proprio insindacabile giudizio, le 8 proposte progettuali più interessanti. Gli 8 team finalisti presenteranno i loro progetti entro il 31 maggio 2019 in occasione della Mad for Science Challenge 2019, di fronte a una Giuria composta da professionisti della comunicazione ed esponenti della comunità scientifica che eleggerà i vincitori. «Questa iniziativa vuole offrire agli studenti italiani un’occasione per sviluppare lo studio e l’amore per la scienza e la tecnologia, confidando possano valutare le opportunità universitarie che l’Italia è in grado di offrire», ha commentato Carlo Rosa, Amministratore delegato della società.


© RIPRODUZIONE RISERVATA