Famiglie e studenti

“Fuoriclasse della Scuola”, borse di studio a 66 giovani talenti

di Al. Tr.

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Sono 66 i ragazzi premiati ieri a Milano con le borse di studio messe a disposizione dal progetto “I Fuoriclasse della Scuola”, l’iniziativa promossa da Miur e Fondazione per l’Educazione finanziaria al risparmio per valorizzare i giovani talenti attraverso il contributo di donazioni da parte di fondazioni, associazioni, società, imprese o singoli cittadini. Il premio - realizzato con la collaborazione del Museo del Risparmio che ospiterà gli studenti vincitori per un campus di due giorni a Torino, e con il sostegno di Abi e Confindustria - ha già raggiunto notevoli risultati negli ultimi tre anni: come riferito dal Miur, sono state conferite 155 borse di studio, 45 nel 2016, 44 nel 2017 e 66 nel 2018 per un totale di 237mila euro.

Il premio
Destinatari del riconoscimento, spiega il ministero in una nota, sono gli studenti dell’ultimo triennio delle scuole superiori vincitori delle seguenti competizioni individuali a livello nazionale comprese nel Programma annuale per la Valorizzazione delle eccellenze: Olimpiadi di Astronomia, Chimica, Filosofia, Fisica, Informatica, Italiano, Lingue e civiltà classiche, Matematica, Scienze naturali, Statistica, i concorsi EconoMia e New Design e la Gara nazionale per gli alunni degli istituti professionali e per quelli degli istituti tecnici.
Il progetto, che ha ottenuto la Medaglia del Presidente della Repubblica «vuole far crescere una generazione di giovani eccellenti e consapevoli - sottolinea il Miur - che sviluppino, accanto a competenze economiche e tecniche di altissimo livello, la sensibilità verso temi come la legalità, al fine di condividere le esperienze maturate in favore della collettività». Tutto questo attraverso una «nuova forma di collaborazione tra istituzioni pubbliche e soggetti privati a sostegno dei giovani meritevoli e della scuola».

Elenco on line
Sul sito dedicato al progetto sono pubblicati i nomi degli studenti premiati, la scuola di provenienza, le competizioni alle quali hanno partecipato e i sostenitori che hanno messo a disposizione le borse di studio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA