Famiglie e studenti

In Emilia Romagna 20 milioni per l’educazione da 0 a 6 anni

S
2
4Contenuto esclusivo S24

È di 20 milioni di euro la quota per l’Emilia Romagna del fondo nazionale della Conferenza Stato-Regioni, risorse che andranno a sostenere il sistema integrato di educazione e istruzione per la fascia 0-6 anni. La cifra sarà destinata ai Comuni e si aggiunge agli 11 milioni di risorse per il 2018. Oltre a qualificare il sistema educativo, fa sapere la regione, questo budget servirà a diffondere sul territorio i Poli per l'infanzia (strutture che accorpano nidi e materne).

«Servizi all’infanzia più accessibili»
Secondo l’osservatorio regionale per l’infanzia e l’adolescenza, nell’anno scolastico 2016-2017 sono stati oltre 33 i bambini nella fascia 0-3 anni iscritti nei 1.225 servizi educativi del territorio. Il 30,6% risultava essere residente in regione. Con queste nuove risorse, spiega il presidente della regione Stefano Bonaccini, «si aprono nuove e concrete opportunità per sostenere e rendere ancora più accessibili i servizi dedicati all’infanzia, per venire incontro alle esigenze dei più piccoli, dei genitori e delle famiglie». Mentre la vice presidente e assessore al Welfare, Elisabetta Gualmini, ricorda che in questo modo «per il secondo anno consecutivo siamo in grado di trasferire ai Comuni della nostra regione risorse ingenti, che potranno essere utilizzate anche per contenere le rette, aumentare le convenzioni o ridurre le liste di attesa nell'ambito del sistema integrato 0-6».


© RIPRODUZIONE RISERVATA