Famiglie e studenti

Regione Lazio, addio certificato medico dopo l’assenza per malattia

S
2
4Contenuto esclusivo S24


Addio anche nel Lazio al certificato medico per tornare a scuola dopo una malattia. E' quanto prevede un articolo, appena approvato dal Consiglio regionale, contenuto nel cosiddetto “collegato” al Bilancio, in questi giorni in discussione alla Pisana. Il provvedimento, che sarà operativo quando l'intera legge 55-2018 sarà approvata dall'Aula, è stato presentato in Aula dall'assessore alla Sanità Alessio D'Amato, e prevede, fatta eccezione per alcuni casi specifici, di far cessare «l'obbligo di certificazione medica per assenza scolastica per più di cinque giorni». Ciò, ha spiegato D'Amato, «per la semplificazione amministrativa in materia di sanità pubblica e per l'efficacia delle prestazioni sanitarie nel territorio regionale».

I certificati resteranno obbligatori solo in caso di «misure di profilassi previste a livello
internazionale e nazionale per esigenze di sanità pubblica» o se «i soggetti richiedenti siano tenuti alla loro presentazione in altre Regioni». Negli altri casi, come del resto avviene già in
altre regioni tra cui la Lombardia, i bambini potranno tornare a scuola senza il “bollo” del pediatra.


© RIPRODUZIONE RISERVATA