Famiglie e studenti

"Programma il futuro", oltre 2 milioni di studenti a lezione di web consapevole

di Al. Tr.

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Oltre 2 milioni di studenti e più di 31mila insegnanti coinvolti, più di 30 milioni di ore di codice svolte. È più che positivo il bilancio di fine anno scolastico per il Programma il Futuro (programmailfuturo.it ), l'iniziativa di Miur e Cini (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l'Informatica) per avvicinare gli studenti all'informatica e a un uso sempre più consapevole del Web. Un progetto che mostra anche la sua efficacia nel diminuire il "gender gap" nell'accesso al digitale, visto che negli ultimi 3 anni le ragazze partecipanti al programma sono quasi raddoppiate. E la guida alla cittadinanza digitale lanciata a maggio dal team di progetto è già stata utilizzata da oltre 10mila tra insegnanti e genitori.

Venerdi premiazione per docenti e ragazzi
Una nota annuncia che venerdì 15 giugno a Roma, nella sede del Miur, saranno annunciati i 16 vincitori del concorso "Programma le Regole 2018", nato per stimolare nei ragazzi un uso consapevole delle tecnologie (https://programmailfuturo.it/progetto/concorso-2018 ) e verranno premiati i docenti che partecipato a tutte e tre le edizioni del concorso. In occasione della premiazione verranno anticipate alcune importanti novità per la nuova edizione del progetto, tra cui l'accordo con Confartigianato, che si aggiungerà alle altre associazioni impegnate a sostenere l'importanza della cultura digitale.
Verrà presentato inoltre il nuovo corso sul funzionamento e l'utilizzo dei computer, realizzato con un linguaggio semplice ed efficace per chi non ha dimestichezza con la tecnologia. Le risorse assegnate (sistemi per la didattica, dispositivi digitali, libri) vengono messe a disposizione da partner che fin dall'inizio sostengono il progetto: Engineering, Tim, De Agostini Scuola. Il progetto si avvale anche del sostegno di Ca Technologies e SeeWeb , del supporto di Andinf, Anp e del patrocinio di Confindustria Digitale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA