Famiglie e studenti

Il Consiglio di Stato al Miur: ripristinare la seconda ora di strumento nei licei musicali

di Cl. T.

Il Consiglio di Stato, lo scorso 5 giugno, ha respinto il ricorso del Miur, e ora dovrà ripristinare la seconda ora di insegnamento di primo strumento nei licei musicali. «Una bella notizia - commenta Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Federazione Gilda-Unams -. Così gli allievi potranno fruire pienamente del diritto allo studio e i docenti lavorare serenamente».

La vicenda
Nel merito, il Consiglio di Stato ha rigettato il ricorso in appello, presentato dal Miur contro una sentenza del Tar Lazio, con la quale era stato accolto un ricorso di alcuni genitori, che lamentavano la cancellazione della seconda ora di primo strumento a danno dei propri figli. A provocare la controversia era stata una nota del ministero dell’Istruzione (n. 21315 del 15 maggio 2017) con la quale l’amministrazione aveva trasformato la seconda ora di strumento in lezione di ascolto.

«Abbiamo chiesto al ministero - aggiunge Di Meglio - di convocare una riunione urgente per discutere sull’attuazione della sentenza. L’incontro sarà anche l’occasione per chiedere di rivedere il decreto 382 dell’11 maggio scorso che, a causa della complessità dei programmi per l’ammissione alle prime classi, potrebbe impedire a tanti aspiranti studenti dei licei musicali di accedere a questa tipologia di scuola».


© RIPRODUZIONE RISERVATA