Personale della scuola

Precari, dopo la sentenza della Corte Ue gli Stati non sono comunque obbligati alla stabilizzazione

di Michele Bonetti*

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Dopo mesi di attesa la Corte di Giustizia Europea il 26 novembre scorso si è pronunciata sull’annosa questione del precariato scolastico, ribaltando con decisione l’orientamento espresso dalla più recente giurisprudenza di legittimità italiana. Secondo la Corte, i lavoratori che si trovino assunti in qualità di docenti o di collaboratori amministrativi per effettuare supplenze annuali in scuole statali e che abbiano effettuato una prestazione lavorativa attraverso la reiterazione di contratti a termine per un arco temporale superiore ...


Quotidiano della Scuola

Scuola24 è il nuovo sistema informativo multimediale riservato a Docenti e Dirigenti scolastici, personale delle Università, Enti di Ricerca ed Istituzioni.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?