Formazione in azienda

Enel assume 45 studenti per l’apprendistato in azienda

di Claudio Tucci

Enel assume 45 studenti, e prosegue così, anche quest’anno, con il programma di apprendistato scuola-lavoro. I ragazzi arrivano da tre istituti tecnici del Sud, il «Luigi Galvani» di Giugliano in Campania, il «Vito Sante Longo» di Monopoli (Bari) e l’«Arangio Ruiz» di Augusta (Siracusa), 15 per ogni scuola. In estate hanno superato le selezioni, e ora opereranno all’interno di E-Distribuzione, la società del Gruppo che si occupa della gestione delle reti elettriche di media e bassa tensione.

Con questa iniziativa, «confermiamo l’impegno di Enel per la formazione e l’inserimento lavorativo dei giovani - ha spiegato al Sole24Ore Francesca Di Carlo, direttore People and Organization del Gruppo Enel -. Si tratta di un percorso che stiamo portando avanti con successo dal 2014 e che, in un momento complesso come quello che stiamo vivendo, credo sia un segnale concreto per la ripartenza e di fiducia nel futuro. II programma consente di anticipare l’acquisizione di conoscenze tecniche e capacità trasversali essenziali per il lavoro in azienda, di velocizzare l’iter di professonalizzazione e di creare un circolo virtuoso tra scuola e mondo del lavoro».

Dal 2014, infatti, grazie anche agli accordi con i ministeri dell’Istruzione e del Lavoro, sono state attivate 4 edizioni di “apprendistato scuola-lavoro”, coinvolgendo 13 regioni e 17 istituti tecnici. Attualmente in servizio sono oltre 330 ragazzi, molti dei quali a tempo indeterminato. Nell’ultima edizione 2018 è stato introdotto un focus specifico su innovazione tecnologica e processi digitali in atto nella rete elettrica, assieme, tra gli altri, al politecnico di Torino.

Ma cosa fanno in concreto i 45 apprendisti neo-assunti? Il percorso formativo dura 36 mesi, e prevede due fasi. La prima, 23 mesi di apprendistato di primo livello, dove gli studenti, quarto e quinto anno, arrivano al diploma e c’è una valutazione di merito dell’azienda sul percorso effettuato. Durante le lezioni, è prevista formazione professionale nell’impresa, 1 giorno a settimana, dedicata a laboratorio e discipline basilari per i tecnici Enel (è compreso un focus sulla safety). In estate, la presenza in azienda è full-time, affiancando le squadre operative. La seconda fase, di 13 mesi, è con l’apprendistato di secondo livello/professionalizzante, e consente di conseguire la qualifica di “elettricista di base”. L’apprendista è full-time in azienda ed è prevista una formazione interna di circa 120 ore.


© RIPRODUZIONE RISERVATA