Enti e regioni

Borsa del placement, a Verona oltre 600 ricercatori incontrano le aziende

di Alessia Tripodi

Oltre 600 dottori di ricerca che hanno incontrato più di 70 aziende in 2mila colloqui one-to-one. Sono i numeri della Borsa del Placement, l’evento nazionale di orientamento promosso da Fondazione Emblema per avvicinare ricercatori e impresa che si è chiuso ieri a Verona. Un appuntamento nato per sanare una “distanza” evidenziata anche dai numeri: secondo una ricerca presentata in occasione dell’evento , infatti, se da una parte il 31% delle aziende non ritiene i dottori di ricerca utili per il proprio organico, dall’altra il 55% no ha mai ricevuto candidature da un PhD.

All’evento, giunto alla sua 13esima edizione, partecipano più di 30 atenei con i loro uffici placement, ma anche l’Anvur, l’agenzia per la valutazione del sistema universitario, la Siav, società di consulenza per le imprese del Veneto e Invitalia.

Una distanza da colmare
La ricerca di Fondazione Emblema, condotta su 219 aziende (il 63% di grandi dimensioni), svela che solo il 30% delle realtà produttive è entrata in contatto direttamente con un dottore di ricerca per un progetto condiviso con l'università. Il 35% ha avuto rapporti indiretti con un PhD, attraverso il lavoro di un professore, ma la stessa percentuale non ha mai avuto a che fare con un dottorato. In ogni caso, dicono i dati, le prospettive per i ricercatori in azienda sono interessanti: per il 64% è previsto un inquadramento migliore rispetto a un neolaureato e il 62% ha una carriera più rapida.

Link tra ricercatori e mondo delle imprese
La Borsa dei ricercatori «è diventato un appuntamento di rango nazionale e un significativo banco di prova per i nostri atenei, chiamati anche ad essere 'incubatori' e 'seminatori' di professionalità e conoscenze nel territorio», ha detto l’assessore regionale alla Formazione, Elena Donazzan, spiegando che «con oltre 5 milioni di fondi Fse la regione Veneto sostiene la ricerca applicata alle imprese» ed «è impegnata» nel «favorire il raccordo tra il mondo della formazione e le imprese». Proprio in questa direzione va la Borsam che «da 13 anni - spiega il presidente di Fondazione Emblema, Tommaso Aiello - l’obiettivo è far lavorare insieme università e aziende provenienti da tutto il territorio nazionale per definire strumenti e azioni concrete a favore dei futuri laureati, per orientarli all'imprenditorialità e al mondo del lavoro».

Incontri on line tutto l’anno
Al di là dell’evento nazionale, la Borsa del Placement è un progetto permanente che durante tutto l'anno proponeappuntamenti anche all'interno del portale , dove vengono organizzati webinar per far incontrare la community al di là del Forum. Il prossimo appuntamento è il 12 dicembre con la Virtual Fair, il career day online italiano che farà incontrare imprese e laureati provenienti da tutte le regioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA