Formazione in azienda

Siti B&T, trasfertista: il profilo più ricercato. La tendenza è crearlo «in casa»

di C.Cas

S
2
4Contenuto esclusivo S24

I più preziosi, «quelli su cui incontriamo le maggiori criticità nella ricerca», spiega Fabio Tarozzi, ceo del gruppo Siti B&T sono i tecnici trasfertisti che «curano le installazioni, gli avviamenti e le manutenzioni degli impianti». È un mestiere «molto bene remunerato ma arriva presto il momento in cui la disponibilità richiesta a viaggiare per i nostri cantieri si riduce», racconta l’imprenditore di Formigine che guida un gruppo di macchine per la ceramica con 600 dipendenti e un giro d’affari di 200 milioni. Quella di Siti è però una ricerca continua «di profili tecnici qualificati e nuovi talenti in discipline ingegneristiche, sia meccaniche che elettroniche», dice Tarozzi che con il mismatch si scontra spesso. Guardando ai giovani «le cause vanno ricercate in una non conoscenza delle esigenze e delle professionalità richieste dal mondo del lavoro». Spostando l’attenzione sui profili senior «nel nostro business l’unica arma è costruire i profili in casa assicurando un adeguato ricambio generazionale ai profili più esperti». La formazione è centrale ed è anche per questo che Tarozzi sta lavorando al progetto di «una vera a e propria Academy che possa valorizzare percorsi di formazione trasversale per far sì che le risorse diventino patrimonio valorizzato di tutte le aziende del gruppo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA